VERONA LEGEND CARS 2018: PASSIONE, STORIA E ADRENALINA


1350 auto storiche in vendita, ricambi originali e restauratori d’eccellenza. La partecipazione di club e registri con i raduni all’interno del quartiere fieristico. Un circuito di un chilometro firmato ACI Verona dove si disputerà La Sfida dei Campioni e il nuovo Trofeo Verona Legend Cars. Ecco le tre anime di un salone di altissima qualità, dinamico e coinvolgente, capace di rivolgersi agli appassionati di lungo corso e di far scoprire l’emozione dell’Heritage alle nuove generazioni.


PASSIONE CLASSIC – 1350 AUTO D’EPOCA IN VENDITA E L’UNIVERSO DEI RICAMBI
Si parte con le super car made in Italy per eccellenza: una selezione di Ferrari che spazia dalla Testarossa alla Mondial, dalla Ferrari 308 ai modelli 348, 355 sino alle recenti 360 Modena. Seguono le intramontabili Porsche, con una raccolta completa di modelli e varianti: non solo 911 e 912, ma anche le 914 e successive evoluzioni. Molto presente anche il marchio Alfa Romeo, con un'offerta che spazia dalle prime Giulia degli anni '50 sino alle GTV degli anni '90. Dalla sportività all’avventura il passo è facile e gli appassionati di fuoristrada troveranno ad accoglierli le prime serie Range Rover, da poco divenute storiche a tutti gli effetti.  Completa, infine, l’offerta dei modelli più popolari, i più indicati come primo acquisto. Tra gli stand una ricca selezione di Maggiolini Volkswagen, sia berlina che cabrio. Seguono le diverse serie di Fiat 500, le Fiat 600 e le Mini. Ben rappresentante quest’anno anche le eleganti Lancia Fulvia e Fulvia Coupé. Presenti anche i restauratori, tra cui due aziende specializzate su vetture Mercedes.

Un grande numero di dealer specializzati in ricambi, editoria d’epoca e automobilia completa l’offerta Classic di Verona Legend Cars: dai componenti meccanici ed elettrici agli accessori come le borse attrezzi originali per Porsche 356. Grande spazio hanno i ricambi “nuovi d’epoca” – ovvero i rari fondi di magazzino - dedicati ai grandi marchi che hanno fatto la storia.


STORIA - CLUB, REGISTRI E RADUNI DAL VIVO
Tra i padiglioni, anche gli stand di decine di Club e Registri storici. Tra le auto più attese una Ritmo Abarth ex ufficiale gara, un’Aurelia B20 GT 2^ serie a fianco di una dei modelli più belli mai disegnati da Pininfarina: un’Aurelia B24 S convertibile. Per i 40 anni di Ritmo esposto anche il primissimo modello, la 60 CL 1978, seguita dalla Ritmo Abarth 125 e Ritmo Super 75, entrambe prima serie. Molto atteso il confronto tra lusso e sportività negli USA e in Italia con una Lincoln Continental Mark V del 1977 e una Fiat 2300 Lusso del 1965. Grandi anniversari anche per Jaguar con i 50 anni di Jaguar XJ e i 70 di XK 120. Oltre agli stand, la tradizione dei raduni all’interno del salone di Verona si aggiorna nel 2018 con una novità importante: alle auto di Club e Registri è dedicato l’intero padiglione 6. Protagoniste le Alfa Romeo con i modelli che vanno dalle intramontabili Giulia alle recenti GTV/Spider 916; le BMW, dai modelli storici alle grintose M, la gamma completa delle due prime serie Fiat Ritmo, e ancora Lancia, Fiat Croma, Lancia Thema e Fiat 500. Nel 2018 si celebrano a Verona i 50 anni di un’auto fondamentale nella storia di Mercedes: la classe media /8 (barraotto). 50° anniversario anche per l’Opel GT: il coupé sportivo due posti dalle linee slanciate e originali campione di vendite negli Stati Uniti. Tra le regine delle gare spicca a Verona la Clio Williams Renault: una versione limitata che compie 25 anni e ha segnato in maniera indelebile la storia del
Rally. E queste sono solo alcune anteprime.


L’ADRENALINA DELLE GARE SUL CIRCUITO DI 1 KM
Due eventi eccezionali sul circuito di 1000 metri firmato Aci Verona e concepito per spingere i piloti a dare il meglio di sé: curva 360°, inversioni improvvise di marcia, slalom e rettilinei paralleli davanti alle tribune.

Il 5 maggio debutta il Primo Trofeo Verona Legend Cars. Con il partenariato di ACI Storico, il trofeo è aperto a tutte le auto della corsa, storiche e moderne, comprese nei regolamenti della Formula Challenge e nella Regolarità Sport. I piloti si sfideranno secondo le categorie di appartenenza per accedere alla finale che si correrà, domenica 6 mattina, con lo stesso modello di auto fornito dall’organizzazione. Al vincitore andrà una Abarth 595 stradale in uso gratuito per un anno. Le iscrizioni sono aperte fino al 29 aprile sui siti internet di Verona Legend Cars e ACI Verona.
Domenica 6 torna La Sfida dei Campioni: una gara che riunisce le leggende del Mondiale Rally e le auto che hanno segnato un’epoca, come la mitica Lancia Rally 037 e la trionfale Lancia Delta Integrale. In pista piloti del calibro di Miki Biasion, l’unico pilota italiano ad aver mai conquistato il titolo di Campione del Mondo Rally e per ben due volte di fila; Alex Fiorio, Campione del Mondo del gruppo N 1987; l’indimenticabile “Maximum Attack” Markku Alén, uno dei piloti ricordati con più simpatia dagli amanti dello sport a quattro ruote. Confermati anche Tony Fassina e Alister McRae. La Sfida è concepita come una serie di duelli nei quali i partecipanti percorrono a coppie l’intero tracciato di gara, alternandosi alla guida sia delle auto vincitrici negli anni ‘80 e ‘90 che della contemporanea Abarth 124.


LE TRE ANIME DEL SALONE
L’unione di queste tre anime fa di Verona Legend Cars un appuntamento unico nel panorama del Classic: una conferma per gli appassionati heritage; un’occasione di scoperta per tutti gli amanti dei motori e dello sport a 4 ruote. Scopri di più su www.veronalegendcars.com

Post più popolari