WinteRace 2018: Dalle vette dolomitiche alle valli austriache


Il primo week-end di marzo la Regina delle Dolomiti, Cortina D'Ampezzo, accoglierà la sesta edizione della WinteRace, competizione invernale per auto storiche tra le più suggestive del panorama italiano.

La VI^ edizione della WinteRace sarà la prima gara che darà il via al primo “Trofeo Superclassiche Cup 2018” indetto da ACISport.

Come sempre, le protagoniste della gara saranno le vetture costruite entro il 1976, per un numero massimo di 80, selezionate da Alte Sfere, società organizzatrice dell'evento. Gli equipaggi si sfideranno in una cornice esclusiva che va dai passi dolomitici innevati alle valli sinuose austriache. Le iscrizioni si chiuderanno il 3 febbraio.
La vettura più storica iscritta è una Bentley del 1925 dell'equipaggio Patron-Scaramuzzi della scuderia LORO PIANA CLASSIC.

La prima tappa vedrà le vetture lasciare Cortina, per proseguire in direzione Dobbiaco, oltrepassare  S. Candido e valicare il confine con l’Austria. Gli equipaggi potranno godersi una pausa caffè presso la Loacker, partner dell’evento. Le auto raggiungeranno poi il centro storico di Lienz dove verranno presentate al pubblico. Al termine della sosta, la gara ripartirà per Sankt Jakob verso Sillian per rientrare in Italia attraverso Misurina.

La seconda tappa, invece, sarà impegnativa visto che gli equipaggi dovranno valicare 5 passi dolomitici: Falzarego, Valparola, Gardena, Campolongo e Giau. Per la prima volta, la sosta e la presentazione delle vetture avverrà in piazza Duomo, centro storico di Bressanone. Da lì le vetture ripartiranno alla volta di Chienes, Piccolino, Passo Campolongo e Passo Giau per rientrare a Cortina d’Ampezzo.

Visto il successo riscosso negli anni precedenti, è riconfermata la Terza Porsche WinteRace dedicata alla partecipazione di un massimo di 30 vetture Porsche che verranno selezionate dall’organizzatore: storiche costruite dal 1977 al 1990 e moderne costruite dal 1991 ad oggi che partiranno in coda alla gara e avranno una loro classifica e premi dedicati.

L'aspetto sportivo prevede 72 prove cronometrate, suddivise in 60 prove con rilevamento a fotocellula, e 6 prove di media, con rilevamento manuale al decimo secondo, su strade aperte.
Un percorso di oltre 400 km in due tappe diurne che vedranno protagoniste l’Austria/Osttirol e le Dolomiti.



Post più popolari