Golf, non è l’automobile più venduta in Europa, ma nell’usato continua a dominare.

Per la prima volta in sette anni, la tedesca non è stata infatti l’automobile più venduta del mese, in Europa: a marzo ha dovuto lasciare il posto alla Ford Fiesta. Solamente in quel mese quest’ultima ha venduto, nei 27 paesi europei, ben 47.263 esemplari. L’11,8% in più rispetto all’anno prima. La Golf, invece, ha visto le vendite, rispetto all’anno scorso, scendere del 16,9%. La Golf, invece, ha visto le vendite, rispetto all’anno scorso, scendere del 16,9%. notizia era stata diffusa dagli esperti di Jato Dynamics, secondo cui quello europeo è diventato il secondo mercato mondiale dell’auto. Il primo mercato, ovviamente, è rappresentato dalla Cina. Gli USA sono quindi stati “detronizzati”.

La tendenza nell’usato italiano è, però, diversa.

Ad esempio, guardando la classifica delle auto più vendute su Autouncle.it, i dati attuali (da inizio 2017) confermano quella dell’usato dell’ultimo anno.
La Golf è salda al secondo posto della classifica, tra le due bestseller Fiat (Panda e 500), con circa 15mila esemplari usati venduti ogni mese.
La Fiesta è invece “solo” al settimo posto: in percentuale, nell’usato vende circa la metà rispetto alla Golf.
Si tratta, in entrambi i casi, di modelli perlopiù anteriori al 2010: in proporzione, però, la Golf costa circa il doppio.

I prezzi rispecchiano le "proporzioni" dei modelli nuovi. Ford non ha ancora rivelato il prezzo ufficiale della nuova Fiesta 2017 (che dovrebbe uscire a luglio) ma giudicando che il modello attualmente in vendita costa sui 13mila euro, si prevede che la nuova versione sarà sui 15mila euro. Indubbiamente, uno dei motivi per cui la clientela preferisce maggiormente la Fiesta è proprio il prezzo: per una nuova Golf, infatti, bisogna spendere almeno 20.150 euro.

Anche guardando tra gli esemplari usati con meno anni attualmente in vendita su Autouncle.it, gli stessi numeri parlano chiaro: sono circa 8mila le Golf con meno di due anni in vendita online, e solo 200 di esse sono sotto i 15mila euro.
Le 1.800 Ford Fiesta con meno di due anni attualmente in vendita sono invece tutte sotto i 15mila euro.

Gli italiani sono quindi veramente “affezionati” alla tedesca, dal momento che sono pure disposti a spendere di più.

A proposito di tedesche. Una considerazione va fatta anche sulla VW Polo, la terza più venduta a livello europeo, nel nuovo. Nelle nostre Top Ten dell’usato, quest’ultima auto non entra nemmeno.

Infine, un’altra curiosità riguarda, ad esempio, il confronto tra la classifica attuale delle più vendute e quella di un anno fa.
Le auto del gruppo FCA mantenevano praticamente gli stessi numeri ma, un anno fa, la Golf era sesta e vendeva, in termini di esemplari usati, circa la metà rispetto ad oggi, ogni mese.
La Fiesta, invece, era addirittura fuori dalla Top Ten.

Ma, allora, perché, nel nuovo, la Fiesta ha avuto questo exploit? I motivi del clamoroso sorpasso sono diversi. In primis, la Golf è ordinabile da poche settimane nella variante aggiornata a livello di estetica, contenuti interni e motori. Secondo la Jato, come da tradizione in questi casi, le vendite della Golf meno recente sono franate perché gli automobilisti erano in attesa di poter scegliere quella nuova. Jato, comunque, spiega che il trionfo della Fiesta sulla Golf potrebbe essere provvisorio (come in effetti accadde nel 2010). Bisognerà capire cosa succederà quando i concessionari avranno più esemplari disponibili del nuovo modello Golf.
È stato evidenziato, poi, che Golf potrebbe aver risentito della recente tendenza a livello europeo, legata alla percezione dei motori a gasolio, penalizzati dalle amministrazioni di alcune città e considerati in maniera più negativa dagli automobilisti. Il 47% delle Golf vendute in Europa sono diesel, genere di alimentazione che sta perdendo clienti: le vendite sono diminuite del 5,3% a marzo 2017 e del 15,1% da gennaio a marzo 2017. La quota di automobili diesel sul totale di quelle vendute in Europa è scesa da circa il 50% di marzo 2016 al 45,7% di marzo 2017. Si aggiunga, dopo, in generale, lo “spauracchio” Dieselgate.

La Fiesta ha risentito meno della tendenza, perché solo il 17% delle vendite a livello europeo riguarda motori diesel. Sulla valutazione pesa anche lo sconto generoso per l’acquisto di una Fiesta, meno recente della Golf.

Va detto, poi, in effetti, che Volkswagen non si discosta dallo stesso design ormai da troppo tempo: la Fiesta è di sicuro più nuova e originale. E lo è forse sempre stata, in proporzione, negli ultimi 40 anni. Non è un caso che la Fiesta (di cui finora sono stati venduti ben 17 milioni di esemplari) sia un must nella scena delle due volumi fin dal 1976. L’ultimo restyling corrisponde alla sesta generazione e, dal suo lancio nel 2008, è stata indicata come una delle migliori piccole city car di sempre.
A conquistare il pubblico, infine, sono stati sicuramente anche i bassi costi per il carburante e l’assicurazione.

Post più popolari