Dal 25 Gennaio al 2 Febbraio va in scena il XX Rallye di MonteCarlo Historique


Sono 330 al prossimo Rallye di MonteCarlo Historique gli equipaggi che si confrontano sui tremila e passa chilometri della gara su strada più importante del panorama delle competizioni storiche europee.

Come di consuetudine, le vetture prendono il via tra mercoledì 25 e venerdì 27 Gennaio per il lungo percorso di "concentration" da 7 differenti città europee - Bad Homburg in Germania, Barcellona in Spagna, Copenhagen in Danimarca, Glasgow in Scozia, Lisbona in Portogallo, Reims in Francia e Stoccolma in Svezia- per convergere in Costa Azzurra dopo una tratta unica che va dai 1000 ai 2700 chilometri (a seconda del luogo di partenza) ed iniziare il rallye vero e proprio nel pomeriggio di sabato 28 Gennaio.



Domenica 29 Gennaio alle 6.00 del mattino il rally entra nel pieno dell'attività con la tappa di classification" da Monaco a Valance, con 4 prove di selezione. Lunedì 30 Gennaio è la volta della 1a tappa "commune", una ronde da Valence a Valence con altrettante 4 prove speciali, cui segue martedì 1 Febbraio la 2a tappa "commune" con partenza da Valance alle 5.00 del mattino fino a raggiungere il lungomare di Monaco, dopo 3 prove speciali, nel primo pomeriggio.
Solo il tempo di qualche ora di riposo, e si riparte alle 21.00 per quella che è l'anima del "Monte", la tappa "finale", con i classici passaggi  sul famoso Col de Turini dove molti campioni si sono giocati il successo in oltre un secolo di Rallye di MonteCarlo. Prima dell'alba di mercoledì si saprà chi sarà il vincitore della 20a edizione.

Il Rallye di MonteCarlo Historique è un appuntamento molto seguito dai piloti italiani, che su queste strade imprevedibili per le condizioni atmosferiche che spaziano dall'asciutto al bagnato alla neve al ghiaccio, senza farsi mancare le ombre dei passaggi notturni e i banchi di nebbia improvvisi, hanno spesso ottenuto risultatidi prestigio.

E' dello scorso anno infatti la conquista del titolo per equipe da parte della Scuderia Milano Autostoriche, già affermatasi anche nel 2010, che schiera al via addirittura 18 equipaggi divisi in 2 squadre col malcelato obiettivo di ripetere l'affermazione del 2016 e di 6 anni prima. Tra i candidati del team milanese a ben figurare nella gara monegasca vanno segnalati soprattutto Arengi-Bentivoglio-Torlasco su Porsche 911, Mozzi-Biacca su Lancia Fulvia HF, Airoldi-Nodi su Lancia Beta Coupè, Bergamaschi-Seneci su Maggiolone VW 1303S, Fontanella-Scrivani su Fiat 128 Rally e, con le vetture più “datate”, Aghem Cumino su Lancia Fulvia Coupè 1.2 e Marcattilj-Giammarino su Triumph TR2.

E non solo: negli ultimi 5 anni ben 2 equipaggi della Milano Autostoriche si sono aggiudicati questa prestigiosa competizione, precisamente Sala-Torlasco su Porsche 911 nel 2011 e Zanchi-Agnese su Golf GTI nel 2015, a cui va aggiunto il 3° posto assoluto e 1° di categoria di Aghem-Cumino su Lancia Fulvia Coupè lo scorso anno.
E se è vera la regola del 2 senza il 3, nel 2017 c'è solo l'imbarazzo su quale classifica puntare…
con tutti gli scongiuri del caso

Post più popolari