Il CMAE e il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia insieme per la mostra "Le forme della velocità"

Per festeggiare i suoi 60 anni in grande stile, il Club Milanese Automotoveicoli d'Epoca ha scelto un luogo d'eccezione, contenitore di storia e innovazione, custode e simbolo della cultura nel cuore di Milano: il più grande museo della scienza e della tecnologia in Italia.

Sarà infatti l'istituzione culturale dedicata a Leonardo da Vinci, con importanti collezioni dedicate ai trasporti terrestri, navali e aerei, a ospitare la mostra "Le forme della velocità": un viaggio nel tempo a bordo delle più belle e rappresentative auto e moto dall'inizio del secolo scorso fino ai giorni nostri, alla scoperta dell'evoluzione del concetto di aerodinamica.

L'esposizione aprirà le porte al pubblico sabato 1 dicembre, per concludersi proprio in occasione del compleanno del CMAE, il 5 febbraio 2019.

La mostra è dedicata ad appassionati della velocità, piccoli sognatori, studenti e cittadini, che potranno ammirare una ventina di veicoli tra i più affascinanti di sempre, scoprendo con i propri occhi come l'auto è cambiata nel corso dei decenni e come cambierà ancora in futuro.
Dai primi tentativi con la piccola pioniera Renault Voiturette 3,5 Cv Competition del 1900, passando per modelli iconici come Alfa Romeo RLSS del 1926, la Nibbio del 1935 appartenuta al Conte Lurani (socio fondatore del CMAE) o la Tatra del 1939, fino a esemplari da mille e una notte: Ferrari 166 MM Barchetta del 1950 e la Osca Maserati del 1957. A "scortare" le Classic non mancheranno i marchi delle due ruote più desiderate, Guzzi, Gilera, Rumi e MV e tante altre ancora.
La mostra è compresa nel biglietto d’ingresso al Museo.



Post più popolari