Torna la RMU Mechanics Academy: la scuola per chi sogna di lavorare nelle corse


Il Costruttore di moto da competizione RMU Moto, leader nelle classi di cilindrata fino a 250cc, in collaborazione con grandi partener come MOTUL, 2D, MALOSSI, BETA UTENSILI e con il patrocinio delle Federazione Motociclistica Italiana organizzano per il quarto anno un corso base di formazione professionale per meccanici di moto da competizione, riservato a ragazzi e ragazze di età tra i 18 e i 28 anni.

Il corso prevede 300 ore di lezioni pratiche, teoriche, testimonianze aziendali e visite di istruzione presso strutture Racing. Le lezioni saranno tenute da tecnici ed esperti che lavorano nel motomondiale.

Le lezioni partiranno LUNEDI’ 5 NOVEMBRE 2018 presso la factory RMU Moto in Via Umberto Boccioni 3 a Reggio Emilia per concludersi a febbraio 2019.

I test attitudinali di ammissione si svolgeranno MERCOLEDI’ 26 SETTEMBRE presso la sede RMU Moto. Per essere ammessi occorre dimostrare attitudine e passione autentica per questo lavoro. Il corso è a numero chiuso.

Gli interessati possono prendere immediatamente contatto con RMU Moto, telefonando allo 0522/511505 o scrivendo a : rmuacademy@rmu.it

«Per il quarto anno organizziamo il corso per meccanici di base che ha riscosso un grande interesse per le sue implicazioni pratiche e occupazionali – spiega la Coordinatrice del corso Ramona Gattamelati- nelle prime tre edizioni l’85% dei partecipanti ha trovato lavoro presso team del Campionato Italiano e in alte serie motociclistiche. L’idea nasce dal fatto che crescendo nel nostro team ogni anno tanti giovani piloti, ci siamo resi conto che c’era necessità anche di giovani meccanici da affiancare loro e ci è sembrato utile completare le competenze del nostro team RMU VR46 RA con un percorso di formazione improntato a creare queste figure oggi richieste dal mondo del lavoro».

Scopo finale della RMU Mechanics Academy è di individuare nuovi talenti per il motociclismo e la meccanica, dove l'Italia recita un ruolo da protagonista. Basti citare i nomi di Fiorenzo Fanali, Silvano Galbusera, Mauro Noccioli, Giovanni Sandi, Rossano Brazzi, Iller Aldini e tanti altri, e far da tramite tra gli allievi e le scuderie.
 

Post più popolari