Associazione Mantovana Auto Moto Storiche Tazio Nuvolari, tutto pronto per il raduno


Ritorna il raduno Alfa Romeo, l’appuntamento dedicato al marchio milanese che l’Associazione Mantovana Auto Moto Storiche Tazio Nuvolari, sta preparando per il 30 settembre prossimo in piazza Castello. L’evento è patrocinato dalla Provincia di Mantova, dal Comune di Mantova, Automobilismo d’Epoca e la collaborazione con il Club Alfisti Veneto.

Inserita nella splendida città d’arte di Mantova, la scenografica piazza Castello si apre all’interno del Palazzo Ducale, tra gli edifici residenziali e il Castello di S. Giorgio, il nucleo fortificato dell’immensa reggia.  Il RADUNO ALFA ROMEO – TRIBUTO A MARCO MAGELLI, sarà un evento dedicato alle auto storiche e moderne, che nella piazza cinquecentesca progettata da Giovanni Battista Bertani, avrà modo di essere un elegante teatro per le auto italiane più iconiche del panorama storico e sportivo. 

Gli iscritti al raduno avranno la possibilità e il privilegio di visitare le sale di Palazzo Ducale, un omaggio voluto dal club AMAMS per motivare l’immenso patrimonio storico e artistico e il contesto in cui è inserito il raduno. 

Insieme alle auto non può mancare un momento culturale con la storia del mondo sportivo attraverso un ospite di rilievo: Bruno Giacomelli vincitore del campionato europeo di Formula 2 nel 1978, ma anche pilota in Formula 1 con la scuderia Alfa Romeo.  Il dibattito sarà mediato e condotto dallo scrittore Lorenzo Montagner, che con la sua passione per la meccanica e le doti comunicative darà vita a un interessante dibattito che si terrà presso la Sala degli Arcieri. Inoltre, BREMBO, leader mondiale nella progettazione, sviluppo e produzione di sistemi frenanti, spiegherà e illustrerà la particolarità dei loro prodotti famosi in tutto il mondo.

L’ora del desinare avverrà alla Galleria Storica dei Vigili del Fuoco, dove avverranno i riconoscimenti e i ringraziamenti.
Come ricordato, il raduno sarà intitolato a Marco Magelli, socio fondatore del Club AMAMS e fervente appassionato di auto dal visconteo marchio, per questo motivo è stato pensato un particolare riconoscimento attraverso una targa e l’opportunità di partecipare al prossimo Trofeo Marco Magelli 2019.

Il giornalista e scrittore Alessandro Zelioli durante l’aperitivo intervisterà i presenti con le loro auto esposte, approfondendo particolarità su questo storico marchio.
Importante la presenza Alfa Romeo 6C 1750 del 1930 di Mantova Corse e l’Alfa Romeo di Marco Magelli, che saranno le auto di rilievo di questo raduno.
Non manca anche la livrea in uniforme dello storico marchio e avremo come rappresentanza l’Alfa Romeo “MATTA” del 1951 e l'autoscala dei Vigili del Fuoco Alfa Romeo unica al mondo, del 1936, oltre che una nuovissima Alfa Romeo Giulia del 2016 appartenente al Comando dei Carabinieri e che sarà presenza ufficiale.

Tra i presenti, non manchiamo di citare modelli unici come Alfa Romeo Giulia SS del 1963, Alfa Romeo 75 Turbo America del 1988; Alfa Romeo Alfa Sud 901-A del 1974; Alfa Romeo Montreal del 1972; Alfa Romeo 2000 Spider Veloce del 1977; Alfa Romeo 1900 Super del 1956; Alfa Romeo Duetto (Coda Tronca) del 1972; Alfa Romeo Spider 1300 Junior Osso Di Seppia del 1968; Alfa Romeo Spider 1600 Aerodinamica Duetto del 1984; Alfa Romeo 75 Evoluzione del 1987; Alfa Romeo GT 1300 Junior del 1969; Alfa Romeo Brera 2.0 JTDM del 2010 fino alle più recenti come Giulia, Mito e Stelvio.

Importante e cospicuo il gruppo del Club Alfisti Veneto che sarà presente al raduno portando con sé diverse auto eccezionali come l’Alfa Romeo 2500 Touring, l’Alfa Romeo 4C, la Giulia Veloce e non ultima Alfa Romeo Giulietta QV TCR della ROMEO FERRARIS: spinta da un propulsore 4 cilindri in linea di 1.742 cm3, ogni singolo componente di questo prototipo è stato progettato dalla Romeo Ferraris, che con orgoglio si lega ad un prestigioso marchio italiano, con un grande passato di vittorie nel mondo del turismo.

Post più popolari