AUTO E MOTO D’EPOC, presentata l'edizione 2018



Tutto pronto per la 35a edizione di AUTO E MOTO D’EPOCA, il salone della cultura e passione per l’auto che anche quest’anno registra il tutto esaurito da parte dei commercianti/espositori, dei club e registri presenti e anche del pubblico che affollerà i padiglioni della Fiera. Cresce soprattutto il mercato internazionale e il pubblico straniero, grazie al posizionamento internazionale ormai consolidato di Auto Moto Epoca, secondo solo a Parigi e Essen.

“Anche quest’anno abbiamo avuto richieste che eccedono la nostra capacità di accoglienza e che ci hanno obbligato a una selezione sia degli espositori, sia dei club. A Padova abbiamo il 30% di espositori stranieri e il nostro pubblico è al 50% internazionale. Per questo abbiamo deciso di lanciare un programma triennale per cercare di rendere Padova punto di riferimento internazionale dell’auto d’epoca. Non solo quindi nei 4 giorni in cui si svolge AME, ma anche durante l’anno, con una serie di eventi legati al mondo dell’auto in una città che è bellezza, arte, enogastronomia, benessere. Eventi che possano portare Padova a diventare un possibile punto di riferimento economico per il Veneto e anche per l’Italia” - ha dichiarato il patron di Auto Moto d’Epoca Mario Baccaglini. “Stiamo facendo già da alcuni anni un lavoro capillare a livello internazionale per parlare di AME e di Padova agli espositori e ai club che credono sempre più nella nostra manifestazione. I nostri espositori arrivano da Francia, Spagna, Germania, Austria, UK, Svezia, Repubblica Ceca, etc.

Vengono a Padova perché la nostra manifestazione è diventata il punto di riferimento per collezionisti e appassionati ma vengono a Padova anche perché attratti da ciò che la città offre. Abbiamo sicuramente bisogno di più spazi per soddisfare le richieste di partecipazione ma Padova attrae anche per la bellezza degli spazi espositivi. Un Lugo raccolto, un salotto per la community di appassionati.”

Tutti d’accordo - Baccaglini, Sindaco di Padova e GEO - nell’unire le forze per rafforzare la notorietà di AME e sfruttarla per la promozione della città: “Dobbiamo unire le forze. Noi, la città e Geo. Ma anche le altre forze economiche, sociali, formative della città. Tutta Padova deve partecipare ad AME ed essere “vestita” con immagine AME. Tutti insieme per la manifestazione di punta della città e per una città che ama questa manifestazione e il suo pubblico.” - dichiara Mario Baccaglini. A cui fa eco il Sindaco di Padova: "Sicuramente Auto Moto dìEpoca è un bene di tutta la città, un evento che porta in città tantissimi stranieri e che aumenta la notorietà di Padova all’estero. Un valore importante dunque per Padova con una forte ricaduta economica su tutto il territorio”. 

Post più popolari