AUTOBIANCHI: piace alla gente che piace! 60° Marchio Autobianchi e 30° Y10


Moltissimi attendevano il 60° dell’AUTOBIANCHI! Ad occuparsi della produzione storica del Marchio iniziarono 30 anni fa con le Bianchine per l’importanza e l’identità che meritavano. Il dna era della FIAT oggi FCA e, col Marchio Autobianchi, correva una produzione parallela d’auto diverse, colorate e spigliate, originali ed uniche, avveniristiche. Come diceva lo slogan “auto che piace alla gente che piace” dedicato alla Y10 che, in contemporanea, celebra i 30 anni.

Bianchi costruiva Moto, Bici, e Camion. Con la fondazione i giganti del traffico diventarono Autobianchi, ma fu la Bianchina ad uscire col nuovo logo, con un orgoglioso e giovane Giovanni Agnelli immortalato nelle foto assieme a Valletta e Pirelli.
Dallo stabilimento di Desio infatti uscivano anche della Fiat 600, 500, 127, Uno, in quanto la struttura era molto avveniristica; vi arrivavano  motori ma anche ingegneri e personale specializzato da Torino.
Per una sacrosanta identità d’un Marchio elitario, la Casa Madre autorizzò  il Registro Autobianchi  a gestire la produzione storica dell’Autobianchi che già da anni si dedicava allo studio per l’originalità nei restauri delle auto conservate.
L’ing. Dante Giacosa ch’era il progettista capo in FIAT, ci seguì ai primi passi, commosso d’una era che non è più.
 
Immenso lavoro di studio, computer e internet col www.autobianchi.org primo portale organizzatissimo già negli anni ’90  che vinse il Premio Trovati dell’O.d.G. quale miglior progetto di comunicazione per  riunire tutti i proprietari ovunque essi fossero: dall’Olanda al Giappone, dalla Grecia al Portogallo e così via.

Il Sindaco di Desio Roberto Corti volle celebrare il 60° del Marchio ed il 30° della Y10 nell’ambito della sua comunità. Una volta, gli splendidi Visconteo a bisarca uscivano carichi di Autobianchi e, domenica 4 ottobre, le auto torneranno nel luogo natio a far festa, accolte dagli ex lavoratori Autobianchi

Domenica 4 ottobre l’appuntamento è al piazzale ex Autobianchi ove,  all’interno del museo, saranno effettuate le iscrizioni.
Verso le 10, partenza corteo con scorta degli Agenti di Polizia  per il tour cittadino sotto l’ola degli abitanti commossi nel rivederle e sarà tutto un tripudio con la Festa di Desio.
Verso le ore 11, alla piazza della Basilica, breve sosta con benedizione a cura di Monsignor Burlon.
Prosieguo del corteo con scorta  sino a giungere  all’Eurotaverna, per il pranzo e brindisi nel ritrovarsi tutti.
In contemporanea vi sarà l’annullo filatelico  Poste Italiane per il 60° Autobianchi ai portici di via Garibaldi con cartoline storiche.Verso le 15, partenza per piazza Conciliazione sotto scorta ove le auto saliranno sulla rampa d’onore ed il Sindaco con il Presidente del Registro Autobianchi Marco Lerda consegneranno doni speciali a chi v’è giunto con la Bianchina, Stellina, Primula, A111, A112, la A112 Abarth, l’Y10, mostrando alle autorità, giornalisti ed al pubblico un’icona che si distingue.

Per informazioni t. 0119015204 www.autobianchi.org info@autobianchi.org

Post più popolari