Ferrari FXX al Museo Nicolis di Villafranca



Se vi piacciono le rosse e volete programmare una gita memorabile, non perdetevi “Discover Ferrari & Pavarotti Land”, una suggestiva proposta turistica che nasce per volontà dei Comuni di Modena, Maranello, Sassuolo, Nonantola, dei Musei Ferrari di Modena e Maranello, della Fondazione Luciano Pavarotti e delle innumerevoli aziende di eccellenza enogastronomica che rendono entusiasmante la scoperta del territorio modenese. A questa partnership il merito di avere creato un invidiabile progetto di turismo territoriale che prevede  - fino al 1° di ottobre, a conclusione di Expo 2015 - l’acquisto di uno speciale “Passaporto” al costo di € 60 che per 48 ore, anche non consecutive, dà diritto al collegamento, con navette attrezzate o con la propria auto, alle principali bellezze artistiche e storiche di questi luoghi, ai Musei Ferrari di Modena e Maranello, alle aziende vinicole e gastronomiche della zona, in un entusiasmante percorso turistico che permette di gustare con tutti i sensi arte, design, musica, sapori...


Le rosse di Maranello, inutile dirlo, sono uno degli elementi di grande appeal di questi tour ed è proprio per questo che i promotori dell’inedito “Passaporto”, che può essere acquistato anche presso il Museo Nicolis di Villafranca e sul sito “ferraripavarottiland.it”, hanno esteso i confini e ampliato le opportunità di visita per turisti e appassionati. Il passaporto “Discover Ferrari & Pavarotti Land” consente infatti - grazie alla formula all inclusive - di visitare gratuitamente anche il Museo. Il Nicolis non fa parte del territorio modenese ma custodisce, nella sua collezione di auto storiche, modelli tra i più formidabili che oggi si possano ammirare.

Come la “FXX”, una versione da pista della Enzo, costruita nel 2005 in soli 30 esemplari, un modello che sintetizza il meglio della tecnologia, potenza, bellezza, design, mito,  di cui il marchio Ferrari è portatore.  Destinata esclusivamente all’utilizzo in pista, la FXX rappresenta la versione ancora più avanzata della “Enzo” e offre al pilota esperto un motore da ben 6262 cm3, una potenza passata da 660cv a 800 cv, il cambio tipico della F1, pneumatici realizzati appositamente da Bridgestone e una velocità di 345 km/h che può arrivare, addirittura, a 390 km/h! Come nelle più sofisticate vetture di F1, l’abitacolo è praticamente sagomato attorno al pilota, con una configurazione personale del sedile e della pedaliera. Ma non è tutto: i pochissimi esemplari di questa straordinaria vettura sono stati venduti ad altrettanti facoltosi clienti al prezzo di 1,8 milioni di dollari, posizionando la FXX non solo come una rossa mozzafiato, ma anche come la più costosa…

La visita gratuita al Museo Nicolis è uno dei tanti privilegi di questo straordinario “Passaporto” che, vale la pena ricordarlo ai turisti più insaziabili, consente di ammirare a Villafranca ben 8 collezioni. Non solo 200 auto d’epoca e bolidi esclusivi, ma anche 105 moto, 120 biciclette (dalla Draisina del 1800 alle due ruote dei campioni), 500 macchine fotografiche, 120 strumenti musicali di varie epoche, 100 macchine per scrivere, una rara collezione di volanti di F1, uno spazio Vintage dove è possibile acquistare accessori da viaggio d’epoca. E, per finire, un ricchissimo archivio storico con biblioteca, un Centro Congressi e un Bookshop fra i più forniti del Nord Italia su tutto quanto attiene al mondo dei motori.


Post più popolari