Winter Marathon, pronti per il via!



Confermato il numero di iscritti della scorsa edizione, si parte giovedì in serata con il Trofeo APT Mancano 8 giorni allo scoccare delle 14.00 di venerdì 23 gennaio, quando la Volvo PV544 del 1965 guidata dall'ex pilota di Formula 1 Ivan Capelli (con il numero 1 sulle fiancate) prenderà il via da Piazzale Brenta a Ragoli - Madonna di Campiglio per la 27ª edizione della Winter Marathon. Un'avventura incredibile lunga 427 chilometri attraverso le strade più belle del Trentino Alto Adige e sui passi dolomitici più affascinanti, 4 dei quali oltre i 2.000 metri di altitudine. 12 le ore consecutive di guida durante le quali gli equipaggi affronteranno 45 impegnative prove cronometrate con lo scarto (per tutti) del peggior risultato conseguito fra queste.

Saranno in totale 19 le marche automobilistiche presenti, 9 le nazioni rappresentate dai conduttori, 11 le vetture anteguerra iscritte e 21 i Top Driver al via, tutti alla ricerca del successo che lo scorso anno andò - per la sesta volta - a Guliano Canè e Lucia Galliani, anche in questa edizione al via sulla consueta Lancia Aprilia del 1938. 120 le vetture iscritte, tutte rigorosamente prodotte entro il 1968, con l'aggiunta di alcuni modelli prodotti fino al 1976 che hanno fatto al storia dei rallies negli anni '70, come ad esempio la Lancia Stratos del 1974 di Tonoli- Bresciani, la Renault Alpine A110 1800 del 1976 di Pasquale-Roggeri, le due Fiat 124 Abarth Rally del 1975 di Stancari-Valentini e di Simone Bertolero, la Lancia Fulvia “Fanalone” del 1970 di Lyveroulaz-Trossello oltre ad alcuni dei più conosciuti modelli di Porsche 911 Carrera.

Proprio Porsche sarà nuovamente la marca più rappresentata con circa un terzo delle vetture partecipanti: presenti gli equipaggi ufficiali del Centro Porsche Brescia - con Biagio Capolupo e Beatrice Saottini su una 911 S del 1968 - e di Porsche Italia con al via la RS Carrera del 1973 affidata a Felix Bräutigam (Vice Presidente Regione Europa di Porsche AG) e Pietro Innocenti (Direttore Generale di Porsche Italia) oltre ad una 356 A Speedster del 1956 portata in gara da Mauro Gentile (PR Press Manager di Porsche Italia) e Ilaria Salzano (giornalista de La Repubblica).

Confermata anche la presenza di Volvo Italia con 3 vetture (oltre a Ivan Capelli, navigato da Guido Urbini per l’occasione, parteciperanno Margiotta-Perno su 1800 S del 1965 e Fabbri-Bertieri su 122S del 1961) e di Automobilismo Storico Alfa Romeo, che gareggerà con la Giulia TI Super del 1964 condotta da Alessandro Gamberini - già vincitore nel 2008 - e dal tedesco Karsten Rehmann.

Tra i molti top driver che si sfideranno sulle strade dolomitiche ci saranno anche Ezio Salviato (vincitore nel 2012, pilota di punta della neonata Squadra Corse Ma-Fra, presente con 4 vetture) oltre al campione italiano 2014 Top Car Alberto Aliverti, e ancora Armando Fontana, Mario Passanante, Gianmaria Aghem e Luca Patron in gara con la vettura più anziana del lotto, una imponente Bentley 3 Litre del 1925. Ritorno a Campiglio, dopo il ritiro del 2014, anche per il noto collezionista milanese Corrado Lopresto ancora al volante del prototipo dell’Alfa Romeo “Duetto” prodotto nel 1967.

Per il terzo anno consecutivo l’evento verrà trasmesso in diretta sul sito wintermarathon.tv: sarà ancora possibile seguire la gara dal vivo e tifare anche da casa gli equipaggi preferiti, interagendo attraverso le pagine ufficiali di Facebook, Twitter e Instagram con l’hashtag #WinterMarathon2015.

Post più popolari