Milano Taranto, si scaldano i motori


L’edizione numero 29 della rievocazione storica Milano Taranto sta prendendo spessore. Le prime due tappe sono già delineate mentre le successive quattro sono già tracciate sulla carta.

Poche settimane e si saprà tutto nei dettagli anche se sino alla vigilia della partenza variazioni e modifiche sono sempre possibili. Intanto ecco la prima frazione che scatterà, come al solito, a mezzanotte di domenica 5 luglio dall’Idroscalo di Milano.

Percorso quasi obbligato per attraversare la pianura padana e portarci ai piedi degli Appennini che i partecipanti scavalcheranno più volte nel corso della settimana. Il traguardo sarà posto, come lo scorso anno, a Villanova di Castenaso per il meritato riposo e l’assistenza alle moto,

Il giorno dopo, martedì 7 luglio, il menù prevede l’arrivo a Colli del Tronto, nel bellissimo complesso residenziale che già ha ospitati i concorrenti due anni fa. Dalle colline sarà possibile vedere l’Adriatico ma la tappa sarà tutta su e giù, molto nervosa e difficile, e il mare rimarrà un miraggio.

Nel corso della giornata si passerà per Sant’Arcangelo di Romagna, saliremo a Tavullia, attraverseremo centri come Vallefoglia, Mondavio, Moie, Montefano, Villa Potenza, Montegiorgio e Offida. Un’occhiata alla carta geografica da capire bene quello che i motociclisti dovranno affrontare: la tappa sarà lunghissima, circa 380 chilometri, prima di approdare in terra d’Abruzzo.
E le altre? Un po’ di pazienza.


Post più popolari