Che festa Maserati a Goodwood


Maserati cambia marcia alle sue celebrazioni per il Centenario nel Regno Unito con una spettacolare esibizione dei suoi gloriosi 100 anni di storia al Goodwood Festival of Speed. Il marchio italiano delle automobili sportive di lusso si è esibito allo Stable Yard, nella tenuta di Goodwood, per tutta la durata dell’evento di quest’anno, con la sua più ampia partecipazione di sempre di modelli del passato e del presente.

Il fiore all’occhiello della kermesse è stata la nuova concept car Alfieri, che ha fatto il suo debutto sulla scena pubblica britannica nel primo appuntamento del calendario motoristico inglese. La concept Alfieri, che prende il nome da uno dei leggendari fratelli Maserati, si è recentemente aggiudicata il Design Award nel Concorso d’Eleganza Villa d’Este, categoria “Concept Cars & Prototypes”, ed è una slanciata sportiva 2+2 che strizza l’occhio al design del futuro del marchio italiano.

Il Festival of Speed ha ospitato inoltre alcune tra le Maserati più iconiche di tutti i tempi: dalla 3500 GT del 1960 alla Mistral Spyder del 1964, valutata oggi oltre 300.000 sterline (più di 370.000 euro), fino ad arrivare ai modelli Ghibli e Quattroporte di prima generazione, risalenti entrambi agli anni Sessanta. Maserati farà altresì sfoggio di tutta la sua gamma attualmente in produzione: il modello più nuovo, la Ghibli Diesel, la Quattroporte Diesel e una GranTurismo MC Stradale con un cofano speciale in fibra di carbonio. Anche la GranCabrio MC Centennial Edition farà il suo debutto in Gran Bretagna in questa occasione, sempre nello stand Maserati.

L’artista italiano Enzo Naso ha partecipato alla kermesse con una collezione esclusiva di 39 poster litografici ispirati al mondo dei motori e raffiguranti Maserati d’epoca, tratta dall’album “A Century of Victories” (Un Secolo di Vittorie). Quest’album è uno speciale progetto artistico composto da 100 immagini e commissionato su misura per le celebrazioni del Centenario dell’azienda. Durante il Festival, Enzo sarà allo Stable Yard e completerà il suo ultimo lavoro, un dipinto che raffigura Sir Stirling Moss al volante della Maserati 250F mentre conquista la vittoria sul circuito di Goodwood nel 1954.

Sulla famosa Goodwood Hill, Maserati ha avuto letteralmente un’altra classe. Al marchio è stata infatti assegnata una categoria propria, “100 Years of Maserati” (100 Anni di Maserati): una parata di oltre 20 Maserati degli ultimi 100 anni, che si sono cimentate nella leggendaria corsa in salita, in una roboante esibizione di tradizione motoristica sportiva italiana. Fra i modelli che hanno partecipato, le sportive per eccellenza: la Tipo 26M (la più antica Maserati presente all’evento) e la 250F, campione del mondo di Formula Uno nel 1957. Direttamente dalla Indianapolis Motor Speedway Hall of Fame, ha partecipato inoltre all’evento anche la 8CTF Boyle Special che, a 75 anni esatti di distanza, ha recentemente celebrato con un “Victory Lap” sul famoso circuito la sua prima vittoria della 500 Miglia. I modelli storici Maserati sono stati in mostra per tutto il weekend nel Cathedral Paddock.

Inoltre, la Maserati GranTurismo MC Stradale e la GranCabrio MC hanno partecipato alla Michelin Supercar Run, deliziando i presenti con l’inconfondibile rombo del loro straordinario motore V8 da 4.700cc.

Maserati, infine, è stata anche una presenza di spicco nel Concorso d’Eleganza Cartier “Style et Luxe” che si è svolta nel Cartier Lawn. Alcuni modelli Maserati hanno corso in una classe riservata, “The height of fashion”, nel ventesimo anno di presenza di Cartier al Goodwood Festival of Speed. Questa stupenda vetrina di automobili sportive degli anni Cinquanta comprende la Maserati A6GCS Berlinetta, il prototipo sportivo da corsa 150 GT Fantuzzi Spider e la classica A6 1500 Pinin Farina.


Post più popolari