Povere ma belle, le protagoniste








Fra le tante idee da segnalare quella legata al concorso di eleganza low cost povere ma belle. "Le vetture iscritte al concorso - ha spiegato Mario Baccaglini, ideatore del concorso ed organizzatore del Salone Auto e Moto d'Epoca, entusiasta per il successo di Povere ma Belle - hanno tutte un valore di meno di dodici mila euro: la bellezza delle vetture non è un business, ma è unicamente dettata dalla passione del possessore. Il fatto di restaurarle e di mantenerle in vita in queste condizioni fanno sembrare queste vetture come se fossero appena uscite dal concessionario, grazie alla passione che solo chi le ama riesce a dargli. Tutti gli appassionati apprezzano la volontà di tenerle in vita e la voglia dei proprietari di utilizzare auto il cui valore di mercato è basso ma con un valore emozionale è altissimo. Qui chi vince è solo la passione."

Post più popolari