Concorso Villa D'Este, ecco tutti i vincitori

328 Hommage


Questo fine settimana Cernobbio è stata al centro dell’attenzione di tutti gli appassionati di automobile e - per la prima volta quest’anno -anche gli amanti delle due ruote hanno avuto molto da ammirare. Per la tredicesima volta questa manifestazione è stata patrocinata dal BMW Group.

Come ogni anno il Concorso d'Eleganza Villa d'Este ha riunito sulle rive del lago di Como una selezione di auto storiche e prototipi di nuova concezione di assoluto prestigio. E quest’anno alle automobili si sono aggiunte le motociclette in gara tra loro per conquista della prima edizione del Concorso d’Eleganza dedicato alle due ruote che si è tenuto nella giornata di sabato nel parco di Villa Erba. Un'altra novità del Concorso è stata l’asta battuta da RM Auctions sabato sera, che tentato i collezionisti mettendo in vendita ben 32 capolavori dal fascino straordinario.

"Il nostro obiettivo era quello di portare questo evento di lunga tradizione in un nuovo territorio, preservando il suo carattere - ha affermato Karl Baumer, presidente del Concorso d'Eleganza Villa d'Este e direttore di BMW Group Classic, delineando le ragioni che stanno dietro i cambiamenti -. La principale novità che abbiamo introdotto è l'aggiunta di un secondo Public Day per dare alle persone una possibilità in più di godersi il Concorso”. Jean-Marc Droulers, presidente di Villa d'Este SpA, si è dichiarato soddisfatto del fine settimana: "Abbiamo visto auto e moto che hanno fatto battere più forte il nostro cuore, sia qui negli ‘esclusivi’ giardini di Villa d'Este sia in quelli di Villa Erba, aperti al grande pubblico.”

La giuria ha premiato con il Trofeo BMW Group e con gli onori del “Best of show” una Alfa Romeo 33 Stradale del 1968, mentre la tradizionale Coppa d’Oro assegnata sabato con il consueto referendum pubblico riservato agli invitati di Villa d’Este, è andata a una Alfa Romeo 6C 2500 SS del 1942. La categoria Concept cars and Prototypes è stata dominata dall’Aston Martin Zagato, che ha celebrato la sua anteprima mondiale al Concorso d’Eleganza Villa d’Este. Un altro modello che ha fatto il suo debutto mondiale a Villa d’Este è stata la BMW 328 Hommage, esposta per la prima volta in pubblico dalla Casa Bavarese in occasione del 75° compleanno di questa vettura sportiva icona degli Anni Trenta.
Il Trofeo BMW Group del primo Concorso d’Eleganza Villa d’Este per motociclette è stato vinto dalla americana Pierce Four del 1910. Dopo aver consegnato il premio, il direttore generale di BMW Motorrad Hendrik von Kuenheim ha anticipato i piani per i prossimi anni: "Vogliamo sviluppare questo Concorso fino a renderlo un punto di riferimento per tutti gli appassionati di design motociclistico. Un obiettivo perfettamente in linea sia con la tradizione del marchio motociclistico BMW e sia con la passione per la moto che si respira in Italia.”

La misura in cui la tradizione può esser fonte d’ispirazione e stimolo per il futuro del design dell'automobile è stato il tema affrontato nel corso del Design Talk, intitolato "Tradizione e Futuro nell’Automotive Design". La tavola rotonda ha coinvolto personalità internazionali ed esperti di design del calibro di Donato Coco, Director of Design Lotus Cars, Adrian van Hooydonk, Senior Vice President BMW Group Design, Laurens van den Acker, Vice President of Renault Corporate. Insieme hanno riflettuto su come sia possibile “ripensare” la progettazione orientata al futuro di marchi automobilistici dotati di grande tradizione.

I risultati
In seguito alle esibizioni e alle sfilate nei giardini di Villa d’Este e Villa Erba, e alle votazioni del pubblico e della giuria, ecco l’elenco ufficiale dei vincitori dell’edizione 2011 del Concorso d’Eleganza Villa d’Este

Vetture d’Epoca / Historic Cars
- Trofeo BMW Group
Primo Premio assegnato dalla Giuria
Alfa Romeo, 33 Stradale, Berlinetta, Scaglione, 1968, Clive Joy, UK
 - Coppa d’Oro Villa d’Este
Primo Premio assegnato per Referendum a Villa d’Este
Alfa Romeo, 6C 2500 SS, Coupé, Bertone, 1942, Corrado Lopresto, I
- Trofeo BMW Group Italia
Assegnato per Referendum Pubblico a Villa Erba
Alfa Romeo, 33 Stradale, Berlinetta, Scaglione, 1968, Clive Joy, UK
 Concept Cars & Prototipi / Concept Cars & Prototypes
- Concorso d’Eleganza Design Award for Concept Cars & Prototypes
Assegnato per Referendum Pubblico a Villa Erba
Aston Martin, Zagato, Coupé, 12 Cyl., 2011, Ulrich Bez, UK


Vincitori di Classe e menzioni d’onore
Dalla Giuria ai vincitori di Classe
Classe A:  CLOSED FOR COMFORT
Talbot-Lago, T23, Coupé Royal, Figoni & Falaschi, 1938, Joseph Cantore, USA
Menzione d’Onore
Delage, D8 105 S, Coupé, Autobineau, 1935, Alex Vazeos, GR
Classe B: OPEN SKY
Delage, D8 S, Roadster,  de Villars, 1933, James Patterson, USA
Menzione d’Onore
Mercedes-Benz, 380 K W22, Cabriolet, Mercedes-Benz, 1934, Berthold Albrecht, D
Classe C: FIFTIES CHIC - CARS FOR THE JET SET
Ferrari, 212 Export, Berlinetta, Vignale, 1951, Peter McCoy, USA
Menzione d’Onore
Lancia, Aurelia B24 S 'America', Spider, Pinin Farina, 1955, Efisio Carutti, I
Classe D: NEW DAWN - SMALL CAR, BIG PERFORMANCE
Siata, 400 F, Berlinetta, Balbo, 1953, Jan De Reu, B
Menzione d’Onore
Siata, 208 S, Spider, Motto, 1953, Robert Davis, USA
Classe E: SWINGING SIXTIES STYLE
Ferrari, 250 GT SWB California, Spider, Scaglietti, 1963, Jean-Pierre Slavic, CH
Menzione d’Onore
Lamborghini , 400 GT, Coupé, Touring, 1966, Dietmar Götz, D
Classe F: THE BIRTH OF THE SUPERCAR
Alfa Romeo, 33 Stradale, Berlinetta, Scaglione, 1968, Clive Joy, UK
Menzione d’Onore
Lamborghini , Miura S, Berlinetta, Bertone, 1970, Konstantin Ioannidis, CH
Classe G: MASTERS OF CREATIVITY
BMW, 2000 CS, Coupé, Karmann, 1966, Michael Ulbig, D
Menzione d’Onore
Glas, 3000 V8, Coupé, Frua, 1967, Christoph Schnyder, CH
Classe H: COLOUR AND SPEED - POST-WAR RACING ICONS
Ferrari, 375 MM, Spider, Pinin Farina, 1953, Andreas Mohringer, A
Menzione d’Onore
Jaguar, E-Type Lightweight, Low Drag Coupé, Jaguar, 1963, Peter Neumark, UK

Premi speciali della Giuria
- Trofeo Rolls-Royce
Dalla Giuria alla più elegante Rolls-Royce
Rolls-Royce, Phantom II, Special Town Car, Brewster, 1933, Norbert Seeger, FL
- Trofeo del Presidente della “FIVA”
Dalla Giuria alla vettura meglio conservata (pre-war)
Rolls-Royce, Phantom II, Special Town Car, Brewster, 1933, Norbert Seeger, FL
- Trofeo Asi
Dalla Giuria alla vettura meglio conservata (post-war)
Mercedes-Benz, 300 SL, Roadster, Mercedes-Benz, 1962, Heiko Seekamp, D
- Trofeo Automobile Club di Como
Alla vettura proveniente con mezzi propri da più lontano
Bugatti 57 Ventoux, Coach, 1937, Andrea Capra, CH
- Trofeo BMW Group Classic
Dalla Giuria per il miglior restauro
Aston Martin, DB5, Convertible, Touring, 1965, Jim Utaski, USA
- Trofeo Vranken Pommery
Dalla Giuria per il miglior design degli interni
Jaguar, E-Type Coupé, Jaguar, 1961, Christian J. Jenny, CH
 - Trofeo Foglizzo
Premio Speciale della Giuria
Fiat, 8V, Berlinetta, Rapi, 1953, Martin Gruss, USA
- Trofeo Auto & Design
Dalla Giuria allo stile più emozionante
Ford, GT40 MkII, Coupé, FAV, 1965, Claude Nahum, CH

Motociclette d’Epoca / Historic motorcycles
- Trofeo BMW Group
Primo Premio assegnato dalla Giuria
Pierce Four, 1910, Alex Lüchinger, CH

Vincitori di Classe e menzioni d’onore
Dalla Giuria ai vincitori di Classe
Classe A: Pioneers  from the Period before 1917
Pierce Four (1910) USA, Alex Lüchinger-CH
Classe B: Design and Engineering 1920-1939
MGC (1932) France, Dominique Buisson-F
Classe C: Glamour
Brough Superior Four (1932) England, Motor Sport Museum Hockenheim-D
Classe D: Racing and Records
Moto Guzzi 350 Bialbero (1957) Italy, Antonio Frigerio-I
Classe E: Design Icons in Series
Aermacchi Chimera (1956) Italy, Collezione Motociclista Milanese

Post più popolari